Endodonzia

L’endodonzia è una branca dell’odontoiatria che si occupa di curare l’interno dei denti, noto come endodonto. All’interno di questa parte del dente si trova la polpa dentaria, che contiene cellule speciali come gli odontoblasti e le cellule stellate, oltre a vasi sanguigni e nervi.

L’importanza della salute del tessuto nervoso

La terapia endodontica viene utilizzata quando una lesione, come una carie o un trauma, causa un danno irreversibile alla polpa dentaria, arrivando fino alla sua necrosi. Viene anche applicata in caso di precedenti trattamenti endodontici senza successo o in presenza di lesioni periapicali come cisti, granulomi o ascessi.

Durante il trattamento endodontico il dolore è sotto controllo grazie all’anestesia locale. Un indolenzimento, che può essere soggettivamente più o meno fastidioso, può essere presente dopo la terapia, ma è facilmente controllabile con l’assunzione di un comune analgesico.

Corona

Un dente devitalizzato potrebbe diventare più fragile e potrebbe divenire necessario ricoprirlo con una corona. La corona si innesta esattamente sulla parte residua del dente ridandogli struttura, forza e la forma di un dente naturale.

Intarsio

A volte può risultare necessario l’utilizzo di un intarsio dentale. L’intarsio è uno speciale restauro in ceramica o in resina. Viene costruito in laboratorio e poi cementato sul dente precedentemente preparato per accoglierlo.